magdata

Suggerimenti per l’utilizzo del Peach Sense

Data: luglio 2014

1. Il Peach Sense presenta una particolare superficie opaca che conferisce al laminato un effetto vellutato. Al fine di preservare al meglio tale strato, si consiglia di lavorare con le mani pulite o di usare guanti protettivi durante la sua manipolazione.

2. Se si crea qualche macchia per effetto della manipolazione diretta con le mani, è possibile eliminare le tracce strofinando la zona con cotone pulito senza alcun liquido (è sconsigliato l’uso di prodotti chimici per pulire la superficie).

3. E’ sconsigliata la laminazione in bianca e volta in un solo passaggio, salvo che entrambe le superfici non vengano correttamente raffreddate prima dell’impilamento a bancale.

4. Quando si vernicia un supporto plastificato su entrambi i lati con il Peach Sense, si consiglia di impilare i supporti in modo verticale e non orizzontale per evitare il passaggio della vernice da un lato all’altro per effetto dell’elevata tensione superficiale del lato Peach Sense. Per evitare il passaggio della vernice si consiglia altresì di ridurre la velocità della macchina del 20-30% rispetto alla velocità usata con i normali film di polipropilene, per fare in modo che la vernice si asciughi completamente.

5. L’uso del Peach Sense, per applicazioni di rilegatura con copertina rigida può presentare problemi di lavorazione nella macchina per la rilegatura dato che il coefficiente di frizione pellicola/metallo del lato Peach Sense è maggiore che con pellicole convenzionali e può provocare righe sulla superficie. Si consiglia pertanto di mantenere le guide delle macchine perfettamente pulite e di fare dei test prima della produzione industriale. In caso di problemi di rigature si consiglia di provare a coprire le guide con del nastro adesivo di teflon che riduce di molto la frizione. In questo modo si dovrebbe risolvere il problema.

6. Non si consiglia la laminazione di un lato Peach Sense e l’altro lucido per problemi di macchie di additivi nel lato Peach Sense. Questo tipo di laminazione si può effettuare se si inserisce una carta non stampata tra ciascuno dei materiali laminati.

7. All’inizio della lavorazione, si consiglia di verificare la forza di adesione del film per confermare la compatibilità dello stesso al supporto e agli inchiostri.

8. Per piegature e goffrature, si raccomanda di attendere diversi giorni dopo la laminazione per permettere al film di raggiungere la massima adesione al supporto.

9. La calandra riscaldante deve essere priva di difetti in quanto tali difetti possono essere “copiati” sulla superficie del film.

10. Per la produzione di scatole, la nostra esperienza si limita all’utilizzo di colle Hot Melt. Tale adesivo va applicato correttamente tenendo conto soprattutto della temperatura di applicazione. In inverno, per esempio, si dovrà compensare la minore temperatura ambientale riscaldando la temperatura dell’adesivo tra i 10 e i 15°C. L’utilizzo di altre tipologie di adesivi non è garantito ed è compito dell’utilizzatore finale verificarne l’idoneità.
Nel caso in cui si utilizzino adesivi acrilici a base acqua, è molto importante verificare la corretta quantità da applicare e la loro viscosità.

11. Stampa e verniciatura su questo film non presenta di solito problemi. In tutti i casi, si raccomandano test prima di avviare l’intera produzione.

12. Gli inchiostri dei supporti stampati devono essere perfettamente asciutti prima di procedere con la laminazione. Si consiglia di conservare i fogli stampati per due o tre giorni a temperatura compresa tra i 25 e i 30°C per permettere la completa asciugatura degli inchiostri.

13. Per qualsiasi applicazioni che prevedono l’uso di cartoni con una grammatura superiore ai 250 g/m2 o cartoni spessi più di 0,5 mm di spessore, si consiglia di utilizzare la versione del Peach Sense codificato come BMS035 che presenta maggiore adesione.

Raccomandazioni specifiche per il Peach Sense WET (codice BMW017).

1. Se possibile, si consiglia di aumentare temperatura e pressione della calandra accoppiante per ottimizzare la penetrazione dell’adesivo nel supporto. La temperatura deve essere compresa tra i 60 e i 90°C.

2. Per supporti stampati con inchiostri molto scuri, è necessario usare più adesivo a base acqua, almeno il 30-50% in più per migliorare l’adesione e aggiungere specifici additivi catalizzatori.

3. In base alle nostra esperienze, raccomandiamo di usare adesivi acrilici a base acqua. Per stampe a fondo scuro, raccomandiamo di applicare 8 e 10g/m2 di adesivo (secco). Non risultano invece esperienze positive con adesivi solvent less.

Raccomandazioni specifiche per il Peach Sense DRY (codice BMD035).

1. Con questo prodotto è consigliato laminanre con temperature comprese tra i 110 e i 130°C. La temperatura della calandra riscaldante può essere aumentata di circa 10-20ºC, giacché il lato opaco resiste di più alla temperatura rispetto a una pellicola opaca convenzionale. È possibile usare anche temperature più alte se la pellicola non si termoretrae più dell’ 1,5%.

2. Si deve ridurre la velocità di accoppiamento del 30-50% per dare tempo allo strato adesivo di ancorare bene al supporto. Ciò è dovuto al fatto che la pellicola è più spessa ed è necessario più tempo per fondere lo strato di EVA. Inoltre, il lato Peach Sense trasmette di meno il calore. Per questi motivi si consigli anche di far abbracciare il più possibile il film alla calandra riscaldante.

3. Al fine di garantire una buona adesione, il film deve restringersi tra l’ 1 e l’ 1,5% mantenendo una tensione di svolgimento leggera.

4. Prima di procedere con l’accoppiamento è tassativo accertarsi che gli inchiostri siano perfettamente asciutti anche negli strati più interni. E’ possibile effettuare una prova spennellando della ragia minerale e verificando se si formano strisciate di inchiostro.

5. Per determinare se l’accoppiamento ha raggiunto un sufficiente grado di adesione, consigliamo un semplice test: collegare una striscia di carta accoppiata della larghezza di 40mm ad una peso di 500g (si può usare una bottiglia d’acqua da mezzo litro). Se il campione regge il peso senza delaminarsi l’adesione è ottimale. In caso contrario consigliamo di conservare per alcuni giorni i laminati per consentire all’adesivo di raggiungere un maggiore valore di adesione e quindi ripetere il test.

6. Infine, in caso di lavorazioni critiche come per esempio carte molto lisce stampate con fondi scuri e successivamente cordonate, se gli accorgimenti segnalati non hanno fornito una adeguata tenuta del film, è possibile provare la versione Peach Sense dry codificato BMS035 il quale presenta un adesivo specificatamente formulato per aumentare la forza di adesione del film sulla carta.

Mag Data Spa

Note: le informazioni riportate rappresentano il meglio della nostra attuale conoscenza, vengono fornite in buona fede e non sono vincolanti. Si declina ogni responsabilità circa le specifiche condizioni di utilizzo dei nostri prodotti e si demanda l’onere delle opportune verifiche all’utilizzatore finale.