magdata

INFORMAZIONI CIRCA LE CONDIZIONI DI STOCCAGGIO DEI FILM

POLIPROPILENE
Il polipropilene non richiede particolari condizioni di stoccaggio. Al fine di preservare le caratteristiche meccaniche del film e mantenere al meglio il trattamento corona applicato al film, si consiglia di conservare le bobine nel loro imballo originale, ad una Temperatura compresa tra i 10 e i 30°C e con un tasso di Umidità relativa non superiore al 60%. E’ buona norma inoltre preservare il film da prolungate esposizioni alla luce diretta del sole o fonti di raggi UV. Nel caso in cui non si sia utilizzata per interno la bobina, si consiglia di riporla nel suo imballo originale o, in alternativa, coprendola con un sacchetto di polietilene ponendola infine lontano da fonti di calore e luce diretta del sole. Soprattutto durante il periodo invernale, si consiglia di avvicinare le bobine all’area di lavoro (o comunque condizionato a temperatura ambiente) almeno 24 ore prima del loro utilizzo. In tutti i casi, si consiglia di utilizzare il film entro 6 mesi dalla data di consegna.

POLIESTERE
Si raccomanda di stoccare bobine di poliestere in ambienti puliti, asciutti e ventilati, con Temperature non superiori ai 30°C. E’ preferibile evitare condizioni di eccessiva umidità ed esposizioni prolungate alla luce diretta del sole. Si consiglia inoltre di mantenere il prodotto imballato fino al suo utilizzo e di proteggere le bobine parzialmente usate. Soprattutto durante il periodo invernale, si consiglia di avvicinare le bobine all’area di lavoro (o comunque condizionato a temperatura ambiente) almeno 24 ore prima del loro utilizzo. Si consiglia di togliere l’imballo originale della bobina soltanto immediatamente prima del suo utilizzo. Per bobine di dimensioni e pesi importanti, al fine di evitare deformazioni o danni agli strati più esterni, si suggerisce di movimentarle usando mezzi idonei. In tutti i casi, si consiglia di utilizzare il film entro 6 mesi dalla data di consegna.

POLIESTERE METALLIZZATO
Raccomandiamo di stoccare il poliestere metallizzato a Temperature comprese tra 5°C e 30°C con un tasso di Umidità relativa non superiore all’80%. Si raccomanda di mantenere le bobine protette con il loro imballo fino al loro utilizzo. Dato che lo strato metallizzato può andare in contro ad ossidazioni in presenza di umidità, le bobine sono da utilizzare il prima possibile dopo aver tolto l’imballo.

POLIETILENE Preservare le bobine da una prolungata esposizione alla luce diretta del sole e fonti di raggi UV. Il materiale andrà conservato in un ambiente pulito, asciutto e ad una temperatura media di circa 20°C, al massimo 30°C. Si consiglia inoltre di mantenere le bobine lontane dalle emissioni prodotte da motori a gasolio. Soprattutto durante il periodo invernale, si consiglia di avvicinare le bobine all’area di lavoro (o comunque condizionato a temperatura ambiente) almeno 24 ore prima del loro utilizzo. Attenzione, condizioni errate di stoccaggio possono causare degradazioni e influenzare negativamente sulle proprietà fisico-meccaniche del prodotto.

ACETATO DI CELLULOSA
L’acetato di cellulosa si distingue in modo significativo dal polipropilene in termini di proprietà meccaniche, questo significa che tale film necessita di essere manipolato con maggior cura. In particolare, il film di acetato è un materiale più rigido e meno estensibile. Pertanto sarebbe opportuno seguire le seguenti raccomandazioni: Le bobine per la laminazione sono solitamente confezionate all’interno di scatole di cartone, mantenute sospese da quadrotti di legno e protette da un sacchetto di polietilene. Il disimballo andrebbe eseguito tenendo conto di tutti quei accorgimenti che possono evitare danni ai bordi della bobina. Si consigli di conservare la scatola di cartone nel caso in cui si preveda un utilizzo parziale della bobina. Una volta aperta la scatola, la bobina andrebbe sfilata evitando contatti con i bordi della stessa. Allo stesso modo la bobina andrebbe posizionata o conservata evitando che appoggi sui suoi lati. Infatti, piccoli intagli, tacche o ammaccature ai bordi della bobina possono causare ripetute lacerazioni del film durante i processi di lavorazione. Bobine parzialmente utilizzate andrebbero attentamente riconfezionate usando il sacchetto di polietilene da rimboccare all’interno dell’anima e poi tenuta sospesa tramite una barra da infilare nell’anima o utilizzando la scatola di cartone originale. Ripetiamo, è assolutamente sconsigliabile stoccare bobine di acetato di cellulosa lasciandole in piedi sui propri bordi. Durante lo stoccaggio, vanno evitati valori di Temperatura e Umidità troppo alti. Si raccomanda un range di Temperatura dai 15° ai 25°C e un tasso di Umidità relativa dal 30 al 60%.

NYLON
Il nylon non presenta particolari accorgimenti circa il suo stoccaggio. Risulta sensibile all’umidità perciò è consigliabile stoccarlo protetto dal suo imballo originale e possibilmente non per terra ma a scaffale. Tenerlo infine lontano da fonti di calore e protetto dalla luce diretta del sole.

PER TUTTI I FILM
Al fine di garantire la sicurezza, si consiglia sempre di movimentare le bobine utilizzando idonei presidi come guanti e scarpe anti-infortunistica. Si prega di tenere conto del peso della bobina prima di aggiungersi al suo spostamento o caricamento in macchina. Si raccomanda inoltre di non lasciare pezzi di film caduti per terra che potrebbero rendere scivoloso il pavimento. Tenere sempre le bobine lontano da fonti di calore e se stoccate a scaffale, assicurarsi circa la loro stabilità. Infine, bobine di una certa dimensione o con un avvolgimento non particolarmente tirato possono dare effetto “telescopio”(possono “sconare”), prestare quindi sempre attenzione durante la movimentazione delle stesse.

Mag Data Spa

Stefano Galderisi